Tech Tats: i biosensori diventano tatuaggi

Nato da uno studio americano, condotto dalla Chaotic Moon, Tech Tats è il primo tatuaggio-biosensore che rileva i parametri vitali del soggetto in questione: è alimentato da una batteria collegata al sensore mediante un inchiostro elettricamente conduttivo

0
304
Tech Tats
PH: psfk.com

Nato da uno studio americano, condotto dalla Chaotic Moon, Tech Tats è il primo tatuaggio-biosensore che rileva i parametri vitali del soggetto in questione: è alimentato da una batteria collegata al sensore mediante un inchiostro elettricamente conduttivo.

In questo filmato la Chaotic Moon ne spiega il funzionamento, mostrando l’applicazione del medesimo su di una persona:

Il sensore interagisce con lo smartphone tramite apposita app: quest’ultima potrebbe essere collegata ad studio medico in modo da monitorare i pazienti con patologie gravi o che necessitano comunque di assistenza così da poter consentire un pronto intervento immediato in caso di necessità.

Grazie alla scarsa invasività di questa tecnologia, Tech Tats si adatta principalmente ai pazienti che,  generalmente, si mostrano avversi ai controlli giornalieri come anziani e bambini.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here