La protonterapia  è un tipo di trattamento radioterapico che utilizza fasci esterni di particelle pesanti: sfrutta dosi ad alte energie per colpire direttamente il target salvaguardando gli organi circostanti il tumore.

Il vantaggio della protonterapia consiste dunque  nel fatto che i protoni rilasciano la loro energia a maggiori profondità: la dose aumenta nel momento in cui la particella penetra nel tessuto ma rilascia la sua energia velocemente fino al picco di Bragg, oltre il quale tende allo zero. L’energia rilasciata agli organi circostanti sarà dunque minore rispetto alla radioterapia tradizionale, evitando così danni stocastici.

L’erogazione totale di  dose per ogni trattamento è molto  più bassa rispetto alle procedure standard. Per accelerare i protoni viene utilizzato un ciclotrone ( o sincrotrone) che, richiedendo un elevato diametro per generare alte energie, necessita di grandi spazi.

L’IBA dunque ha creato un nuovo sistema compatto di protonterapia , il PROTEUS ONE. Si tratta di un sistema racchiuso in un piccolo bunker formato da un gantry che è un terzo rispetto a quelli tradizionali, associato a un ciclotrone altrettanto piccolo. Quest’ultima innovazione riduce sostanzialmente i costi, minimizza gli spazi e accorcia i tempi necessari per la costruzione di un centro  di protonterapia.

In aggiunta, PROTEUS ONE è integrato con uno scanner CT Cone-Beam che, tramite la rotazione attorno al paziente, permette di ottenere un  maggior  dettaglio dell’area da sottoporre a trattamento radioterapico.

Proteus One - Source: iba-protontherapy.com
Proteus One – Source: iba-protontherapy.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here