BLITAB è il primo tablet su cui è implementata una tastiera braille. Si basa su Android ed è equipaggiato come un normale tablet; sulla parte superiore è dedicata al braille, avendo 14 linee, ognuna con 23 celle. Sulla parte inferiore è presente un normale schermo, in cui è possibile scorrere tra le diverse app. Questo dispositivo permette di scrivere una mail, leggere un libro e fare tutto ciò che è possibile fare su un dispositivo android.

L’innovazione portata da questo dispositivo sta nel numero di celle e di righe dedicate al braille. Infatti tutti i dispositivi ora in commercio compatibili con computer, tablet e smartphone hanno un numero limitato di celle, su un’unica riga. Spesso si tratta di una riga con 18 celle, il che significa che possono essere letti solo 18 caratteri alla volta. BLITAB, invece, permette di avere una visione più ampia e una lettura più veloce.

tablet android con braille
PH: perkinselearning.org

Avere più linee dedicate al Braille permette anche di convertire istantaneamente le immagini visuali in immagini tattili. Queste ultime hanno generalmente meno dettagli rispetto alle immagini visuali, ma restano uno strumento fondamentali, soprattutto nei contesti scolastici. Nell’immagine sottostante sono rappresentati due bambini che studiano il cervello. Si nota bene la trasposizione “semplificata” dell’immagine visuale nell’immagine tattile. Uno dispositivo di questo tipo rappresenta uno strumento di inclusione molto importante, soprattutto nell’età dello sviluppo.
Questo si estende anche in altri contesti, come ad esempio la matematica. Avere un tablet multi-linea come BLITAB permette di effettuare equazioni matematiche in modo più semplice.

Immagini in Braille
PH: perkinselearning.org

Un altro utilizzo dello schermo multi-linee riguarda la mobilità: le mappe sono facilmente consultabili su questo tipo di schermo. Le possibilità che si aprono con BLITAB in termini di orientamento e mobilità (e quindi indipendenza) sono notevoli.

Visualizzare una mappa con BLITAB
PH: perkinselearning.org

Infine, il BLITAB permette anche di scrivere. E’ possibile visualizzare sullo schermo del tablet una tastiera a 8 tasti (più la barra per lo spazio). Nella parte superiore del dispositivo è mostrato il testo in braille. Nella parte sottostante, una metà dello schermo è dedicata alla tastiera e un’altra metà visualizza il testo che si sta scrivendo.

il BLITAB rappresenta una vera innovazione nel campo dei dispositivi dedicati agli ipovedenti e ai non vedenti. Inoltre, ha un buon rapporto qualità-prezzo. Sarà presto disponibile sul mercato per $500.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here