Bioquark & Regenerage: una nuova realtà clinica

La medicina rigenerativa abbraccia diversi campi di studio, tra i quali vediamo l’ingegneria biomedica, ingegneria dei tessuti, tecnologie cellulari avanzate e dinamiche evolutive con l’obiettivo di ottimizzare le funzioni cellulari integrate.

0
348

Di recente, il CEO della Bioquark, Ira Pastor, ha ricontattato la redazione di Close-Up Engineering per comunicarci la nascita di una nuova collaborazione insieme alla RegenerAge SAPI de CV, una società clinica focalizzata sulle applicazioni di terapie traslazionali per un range di interventi per la rigenerazione e il ringiovanimento.

Abbiamo già parlato dell’azienda Bioquark e del loro progetto ReAnima, focalizzato sulla ricerca di una possibile condizione di “autoriparazione” delle cellule umane. Principalmente coinvolta nella ricerca e formulazione di farmaci biologici naturali e nello sviluppo di servizi e nuove tecnologie per far fronte a malattie degenerative, la Bioquark si pone come obiettivo la cura di una vasta gamma di malattie e la rigenerazione dell’organismo stesso.

La medicina traslazionale può essere inquadrata come una disciplina in rapido sviluppo in campo biomedico, che si espande dal laboratorio direttamente al letto del paziente, con lo scopo di applicare la scoperta di nuovi trattamenti e strumenti diagnostici con un approccio multidisciplinare e metterli direttamente sul campo, cioè in ambito ospedaliero e clinico.

Laboratorio della clinica RegerAge
Laboratorio della clinica RegerAge
regenerage.clinic

L’obiettivo della RegenrAge è proprio quella di offrire un servizio di trattamenti clinici con una tecnologia decisamente all’avanguardia, in grado di alleviare la vita di pazienti affetti da malattie croniche degenerative; in particolare, si concentra sul recupero della funzione cellulare e la loro vitalità, ottimizzando quanto più possibile il funzionamento del corpo umano. Insieme alla Bioquark, l’obiettivo è quello di creare una clinica di assistenza sanitaria rigenerativa.

“Siamo molto fieri di questa collaborazione con RegenerAge SAPI de CV”

asserisce Ira Pastor

“l’applicazione della sinergia naturale della nostre cellule e biologica applicata alla medicina rigenerativa renderanno nuove opportunità di recupero per una serie di disturbi degenerativi.”

La situazione attuale vede una spesa annuale che ammonta a 7 trilioni di dollari in assistenza sanitaria in parallelo ad un aumento della prevenzione per le malattie degenerative croniche che culminano nella morte.

Inoltre, si sono riscontrate lacune riguardanti gli aspetti clinici e terapeutici responsabili della sofferenza e della morte dei pazienti: il cancro ne è un esempio, in quanto è la principale causa di morte e sofferenza in tutto il mondo.  I numeri attuali ammontano a 14 milioni di casi nuovi diagnosticati ogni anno, con oltre 8 milioni di decessi annuali: meno del 5% dei casi prende parte agli studi clinici messi a disposizione.

Anche Dr. Joel Osorio, capo della clinica sviluppo RegenerAge SAPI de CV, ha espresso entusiasmo per la collaborazione, asserendo

“non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto la Bioquark Inc. in questa iniziativa. Poter fondere le capacità biologiche e cellulari costituisce il primo passo verso eventi completi di rigenerazione e, quindi, reversibilità per alcune malattie croniche, responsabili della sofferenza dei pazienti.”

 

La regerage

La Regerage sfrutta la medicina rigenerativa, che si propone di sostituire o rigenerare le cellule danneggiate, dei tessuti  e degli organi, sia da un punto di vista strutturale che funzionale. Questi processi sono già esistenti in natura, ma nell’uomo hanno forti limitazioni e  diminuiscono progressivamente con l’aumentare dell’età.

Medicina rigenerativa
Medicina rigenerativa
www.renonews.it

Per raggiungere questo scopo, la Regerage sta utilizzando applicazioni innovative per gli interventi, come ad esempio le cellule staminali, soluzioni biologiche rigenerative, prodotti bio con proprietà nutrizionali, sostituzione di ormoni e strumenti per il ringiovanimento estetico ed epidermico, permettendo di raggiungere l’attivazione di processi di guarigione del corpo e recupero del suo benessere, nel modo più naturale possibile.

La medicina rigenerativa abbraccia diversi campi di studio, tra i quali vediamo l’ingegneria biomedica, ingegneria dei tessuti, tecnologie cellulari avanzate e dinamiche evolutive con l’obiettivo di ottimizzare le funzioni cellulari integrate.

Quando si affronta una malattia l’atteggiamento più intelligente è la prevenzione: la RegerAge risponde proprio a questo, cioè contribuisce a fornire “qualcosa in più” rispetto ai trattamenti tradizionali, auspicando così una maggior longevità e, soprattutto, benessere.

La RegenerAge è disponibile a lavorare con tutti i tipi di pazienti, in base al loro stato di salute. I trattamenti possono aiutare i pazienti che soffrono di una varietà di malattie croniche degenerative tra cui (ma non solo): le disfunzioni cardiovascolari, diabete, danni renali, diversi tipi di cancro, malattie autoimmuni, degenerazioni del CNS (sistema nervoso centrale) e disturbi ematologici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here